28 febbraio 2017

MYPLANT & GARDEN |Vigo in Fiera a Milano

, , , , ,

Il grande lavoro svolto in questi anni per portare la fiera di Padova a Milano con il nuovo nome My Plant and Garden ha raggiunto risultati eccellenti ed eccezionali direi.

Una fiera viva, partecipata, coinvolgente e ricca di contenuti. Il mondo del verde e del fiore con questa iniziativa si è risvegliato e ha tradotto il bisogno di credere nell’agricoltura e nella floricultura in un atteggiamento continuo e di innovazione.

IMG_3473

E’ la parola chiave innovazione che si è distinta in questa edizione, tutti gli stand si sono presentati con installazioni di pregio e dimensioni importanti, ma ancor più con la proposta di nuove iniziative produttive sia nei modi di presentare le piante che nella presentazione di nuovi prodotti legati al mondo del garden.

E’ il segnale che tutti volevamo cogliere e questo lo hanno capito, anche gli stranieri che si sono invitati a vedere e che questa terza edizione hanno affollato i corridoi.

IMG_3476

Innovare è sinonimo di progetto e progetto è sinonimo di ricerca, il design in questo caso ha assunto un ruolo importante, sarà forse l’aria di Milano che induce a un approccio progettuale o la consapevolezza che tutti abbiamo acquisito nel mondo del verde ha bisogno di progetto.

Una consapevolezza direi quasi dilagante con la voglia di offrire sul mercato, nuove idee, nuove tendenze ;cercando di anticipare i tempi e di andare a scoprire cosa sarà il mondo delle piante nei prossimi anni.

IMG_3475

Ne cito alcuni: vasi in plastica con colorazioni che tengono conto del mondo dell’architettura per creare abbinamenti di interni e in esterni con lo spazio di inserimento. Possibilità di realizzare veri e propri prati verdi verticali per coprire le nude e crude recinzioni di ville e quartieri. Il verde che appunto non trovando spazio in orizzontale, ricerca il verticale per creare verde e fiorite tra le nostre strade.

IMG_3487

La presentazione di un vaso eco di Aroma Riserva veramente 100% degradabile in soli tre mesi, messo a dimora con la pianta nel terreno. Una grande opportunità questa per allontanarsi sempre più dal concetto di riciclo che ancor che virtuoso innesca meccanismi di lavorazioni non completamenti sostenibili, soprattutto in termini di costi.

Presentazione di ibridi, fiori collezioni di rose antiche e profumate in vaso, materiale drenanti di pavimentazioni adatte per camminamenti per giardini e parchi con materiali di riciclo, queste alcune delle novità presentate.

IMG_3477

Auspichiamo che questo appuntamento fieristico annuale, assuma sempre piu valore ampliando i suoi interessi al mondo dell’agricoltura florovivaistica che sempre più interessa ai giovani imprenditori.

Portando vitalità, fresca e innovativa dentro il patrimonio storico delle nostre culture italiane.

IMG_3479

IMG_3477

In dettaglio, l’impegno costante nella ricerca del miglioramento qualitativo e del rispetto ambientale, trova la sua naturale evoluzione nella creazione di un nuovo vaso denominato “eco”.

Il vaso “eco” rappresenta in maniera moderna la volontà dell’azienda Vigo di rapportarsi all’attualità ed a una clientela sempre più attenta alle problematiche ambientali.

La caratteristica ecologica, esplicitata nel nome, viene percepita al primo contatto visivo e tattile.

Il vaso”eco” è, infatti, realizzato interamente in carta riciclata ed è biodegradabile al 100% e, pur mantenendo la sua consistenza a contatto con l’acqua e la terra, garantisce un completo smaltimento naturale a partire dal terzo mese dalla messa a dimora.

Progettazione olistica, sviluppata e applicata al prodotto.

IMG_3472

 

Lascia un commento

La vostra mail non sarà pubblicata

*