6 gennaio 2017

I migliori ristoranti della Valle Argentina secondo le principali Guide

, ,

Sono cinque le Guide Ristoranti che coprono l’intero territorio nazionale. Michelin, Gambero Rosso, L’Espresso, Gatti-Massobrio e Touring Club. Alla fine delle uscite di ognuna delle stesse, la nostra bella Valle Argentina ne esce ben rappresentata, da Arma a Triora, lungo la quarantina di chilometri percorsi sempre da molti turisti, specialmente durante la bella stagione.

Da nord a sud, dalla montagna al mare troviamo l’Erba Gatta di Gianni Nicosia, new entry sul Touring; poi scendendo a Molini ecco il classico e storico Santo Spirito degli Zucchetto. A Carpasio abbiamo il Santi Poeti Navigatori di Gallese, mentre a Badalucco sono presenti Cian de Bià degli Orengo e Le Macine del Confluente di Gigi Prevedini.

Infine tre citazioni ad Arma di Taggia, per il Playa Manola di Ivan Lombardi, il Giuan e l’unico ritenuto meritevole di stella Michelin, il super classico La Conchiglia dei Ruffoni.

In chiusura un ricordo per un grande ristoratore di questa provincia che ci ha lasciato pochi giorni fa, Delio Viale, che marcò indelebilmente la ristorazione di qualità a Dolceacqua e poi ad Apricale. Difensore del territorio, dei prodotti autoctoni e delle ricette tramandate di generazione in generazione, e per questo unico premiato qualche anno fa con La Ruota d’Oro del Touring Club.

Delio

Il premio Ruota d’Oro del Touring Club, assegnato qualche anno fa a Delio Viale

Molte di quelle ricette le abbiamo pubblicate su questo blog quest’anno. Grazie ancora Delio.

DElio Viale

Lascia un commento

La vostra mail non sarà pubblicata

*